webinar in diretta su Zoom il 28 febbraio dalle 15 alle 16

00

GIORNI

00

ORE

00

MINUTI

00

SECONDI

Partecipa al webinar. Clicca qui...

Il registrar assicura dal punto di vista organizzativo la movimentazione delle opere, la relativa documentazione e le procedure che la regolano

La professione di Registrar è stata ufficializzata con un decreto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali nel 2001. In Italia i musei e gli spazi espositivi che riconoscono questo importante ruolo sono ancora pochi. In diversi casi le sue funzioni vengono ricoperte da altre figure professionali che però in genere non posseggono le necessarie competenze.
Il registrar assicura dal punto di vista organizzativo la movimentazione delle opere, la relativa documentazione e le procedure che la regolano, soprattutto in connessione ai prestiti. In particolare redige, documenta e organizza gli atti relativi all’acquisizione, al prestito, all’assicurazione, alla spedizione e alla sicurezza delle opere, segue l’iter inerente al trasferimento delle stesse all’esterno e all’interno del museo, è responsabile delle procedure di prestito in entrata, nel caso di mostre organizzate dal museo collabora con il responsabile della sicurezza e della conservazione nello svolgimento dei propri compiti.

A cura di Francesca Callipari

Critico d'Arte. Laureata in storia dell'arte moderna presso l'Università di Firenze con una tesi in storia della miniatura medievale dal titolo "Committenza della famiglia Cerchi tra Due e Trecento", Francesca Callipari si dedica ben presto all'arte contemporanea, prima come assistente presso alcune gallerie fiorentine e dal 2015 in qualità di curatore indipendente e critico d’arte.

​In questi anni ha curato mostre personali e collettive in Italia e all'estero e collabora ad oggi con diverse riviste d’arte online e cartacee quali Toscana Cultura, Artevista.eu, News-Art, In-Arte e Glitchmagazine e Novella 2000. Vive e lavora a Milano.

Convinta che l'arte eserciti un notevole influsso sull'anima, ama progettare esposizioni a tema che abbiano come scopo non soltanto quello di presentare nuovi artisti che si affacciano al mondo dell'arte ma soprattutto quello di lasciare un messaggio alla collettività. Oltre all'arte coltiva una grande passione per la musica, avendo dedicato più di dieci anni allo studio del pianoforte, per il canto e per la scrittura. Nel 2014 ha pubblicato un romanzo dal titolo "L'odiato amore" sul tema della violenza sulle donne, vincitore del Premio Speciale “Opera prima” al Premio Letterario Internazionale Cinque Terre – Golfo dei Poeti- Sirio Guerrieri ed. XXVII.

Ideatrice della mostra itinerante I Love Italy, attraverso la quale si impegna nella valorizzazione e promozione del talento italiano e del made in Italy, ha fondato insieme all’artista ed organizzatore eventi Giampiero Murgia, la Web Tv “I Love Italy TV Gallery”, in onda su Youtube e sui canali social, un’innovativa vetrina che permette un approfondimento accurato di ogni aspetto della ricerca e creatività di ogni artista (sito internet).

Partecipa al webinar. Clicca qui...

Partecipazione gratuita per gli utenti AdELLL

Acquistando il piano di LifeLong Learning di Accademia degli Eventi puoi partecipare gratuitamente a tutti i nostri webinar. 

Leggi tutto, clicca qui